Marittimo

C - Diffusione di buone pratiche volte all'adeguamento dei sistemi produttivi ed alla ottimizzazione delle filiere anche in ordine ai cambiamenti climatici che insistono sull'agricoltura


Partners del Sottoprogetto

ODARC - Corsica (Responsabile sottoprogetto SC)

Regione Toscana

Regione Liguria

AGRIS Sardegna

 

BREVE DESCRIZIONE DEL SOTTOPROGETTO C

Il sottoprogetto si articola in un complesso di azioni finalizzate all’introduzione di innovazioni e realizzazioni di azioni pilota nell’ambito dei “difficili” contesti agricoli e rurali dell’area transfrontaliera.

In particolare il sottoprogetto SC prevede:

AZIONE 3.1)

Trasferimento di innovazione per l’agevolazione dei processi di meccanizzazione e di gestione della copertura erbacea del suolo sulle aree viticole e olivicole in posizioni difficili (areali  eroici) e terrazzati nell'area della TOSCANA Liguria e Corsica.

AZIONE 3.2)

Trasferimento di innovazione nella sfera dei processi di produzione / trasformazione / valorizzazione dei prodotti, dei servizi alle imprese e di metodi di intervento/recupero territoriale anche collettivo (con particolare riguardo a zone marginali, quali terrazzamenti e aree boschive collinari). Allo scopo verranno dispiegate una serie di azioni pilota

AZIONE 3.3)

Istituzione di un centro di eccellenza per promuovere la produzione agricola basata su razze locali per garantire la biodiversità regionale (CORSICA). Il centro è destinato a creare una sinergia tra il mondo della ricerca e gli imprenditori agricoli impegnati in iniziative di qualità.

 

OBIETTIVI SPECIFICI DEL SOTTOPROGETTO C

Gli obiettivi specifici sono:

  • contribuire ad evitare l’abbandono del territorio, favorire il recupero di superfici coltivate anche in un ottica sostenibile, assicurare la conservazione e la tutela del paesaggio e dell’ambiente nel suo complesso e favorire la salvaguardia delle risorse genetiche e naturali  locali;
  • attuare azioni di promozione e diffusione dell'innovazione tecnologica, scientifica e di servizio nelle filiere produttive che caratterizzano i nostri territori rurali offrendo riferimenti fisici, per l’interscambio e cooperazione, ed di esperienza quali modelli di possibile sostenibilità economica e di integrazione con altre entità e dinamiche territoriali;
  • contribuire alla realizzazione di modelli produttivi sostenibili sia sotto il profilo ambientale che economico/sociale.

 

RISULTATI ATTESI DEL SOTTOPROGETTO C

Il sottoprogetto SC si prefigge il raggiungimento dei seguenti risultati:

  • accoglimento e adozione/gestione diretta delle innovazioni proposte nelle diverse situazioni;
  • acquisizione e messa in atto di buone pratiche e processi innovativi a livello di aziende, imprese e filiere operanti nel territorio transfrontaliero nei comparti agricoli;.
  • creazione di un polo di eccellenza per la biodiversità (zootecnica);
  • testare nuovi modelli per il recupero e del territorio collinare e montano;
  • realizzazione di opportune iniziative di animazione volte a divulgare i risultati raggiunti e a favorire il trasferimento dell'innovazione agli operatori del settore agricolo;
  • realizzazione di almeno una pubblicazione congiunta sulle ricerche condotte e sui risultati ottenuti idonea a replicare, adattandole alle specificità territoriali, le esperienze condotte.